Soluzioni per la logistica industriale

0 Prodotti

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €
Home
Contatti
Assistenza telefonica: 0421 67358
LUN - VEN | 08:00 12:00 - 14:00 18:00

La sicurezza Rollawaycontainer

La sicurezza Rollawaycontainer

La sicurezza Rollawaycontainer

La sicurezza dei nostri prodotti è un valore per chi li utilizza

 
Test di portata
 
Nel 2007 la portata del Cedi Roll è stata testata dall'Istituto di ricerche e sviluppo Catas SpA, riconosciuto a livello mondiale. Il rapporto di prova ha certificato il superamento del test di portata per kg 500, arrivando al carico massimo di Kg 5.480.

2008 Durata di translazione a norme Uni 9082:2005.

Il Cedi Roll è stato il primo rollcontainer standard ad aver affrontato e superato  il test a norma Uni 9082:2005 per portata dinamica dall’Istituto di ricerche e sviluppo Catas SpA. Il test prevede la movimentazione del rollcontainer con carico di portata Kg 500 in direzione di uso corrente e ritorno alla posizione di partenza per un ciclo di 30.000 movimenti.
 
Livello di
Prova
Carico kgCicli
eseguiti
Osservazioni
15005.000Nessuna
250010.000Nessuna
350015.000Nessuna
450020.000Nessuna
550030.000Nessuna
 
Seguiamo la progettazione e la produzione delle ruote che montiamo sui nostri carrelli. Queste sono prodotte su nostre specifiche dal nostro fornitore da 30 anni, sono testate singolarmente e montate durante tutte le prove effettuate nei test che i rollcontainer affrontano,  che simulano le tipiche criticità di spinta che avvengono durante l’uso nelle aree operative interne (centri distributivi, lavanderie, siti produttivi) ed esterne (consegna ai punti vendita,  Hotels, ospedali e comunità) e le movimentazione durante i trasporti.

Test di stabilità e resistenza con roll container a pieno carico

Test Stabilità
 
Il Cedi Roll ha superato tutte le prove ed i test di stabilità del carico portato fino alla soglia di ribaltamento, queste prove sono molto importanti in quanto simulano le situazioni più critiche dello sbandamento e dello spostamento del carico del rollcontainer, durante le delicate operazioni di movimentazione a pieno carico.

Test di caduta con roll container a pieno carico

Test Caduta
 
I Cedi Roll sono costruiti per resistere alle sollecitazioni causate da urti per caduta secondo gli standard UNI-EN, quindi  sottoposti alle prove di caduta verticale con carico a Kg 250 e carico a Kg 500.

Prova di distorsione del roll container a pieno carico

Prova distorsione
 
Le prove di torsione della base a pieno carico, sono uno dei test fondamentali per garantire la tenuta in sicurezza del rollcontainer durante le operazioni di movimentazione manuale o con carrello meccanico.

Attività definite a rischio


L’INAIL ha prodotto nel corso degli anni varie circolari e pubblicazioni sull’argomento. L’ultima circolare in ordine di tempo e che riassume l’attuale posizione dell’ente assicuratore è la «Circolare n. 25 del 15 aprile 2004» che ha per oggetto «Malattie del rachide da sovraccarico biomeccanico. Modalità di trattazione delle pratiche» (INAIL 2004). Si riportano i punti salienti. L’analisi dei casi di patologie della colonna vertebrale denunciati all’INAIL permette di confermare che le più comuni attività lavorative da considerarsi a rischio, quando svolte in maniera esclusiva o prevalente, sono le seguenti:
  • lavori di facchinaggio (porti, aeroporti, traslochi, spedizione merci ecc.);
  • lavori di magazzinaggio (supermercati ecc.);
  • lavoro del personale ausiliario e infermieristico in reparti nosocomiali e altre strutture ove è richiesta movimentazione assistita dei pazienti;
  • lavoro del manovale edile, quando la movimentazione manuale dei carichi costituisce l’attività prevalente.
Per la valutazione dell’efficienza lesiva del rischio assumono rilievo la durata e la continuità dell’esposizione oltre ai parametri che determinano la modalità con la quale la manipolazione viene eseguita.

Obbligo del datore di lavoro di formare


Il D.Lgs n.81/2008  definisce la "valutazione dei rischi" come "valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell'ambito dell'organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza". In questo contesto appare del tutto chiaro che nessun rischio può essere escluso dal novero di quelli per i quali sussiste l'obbligo inderogabile di valutazione a carico del datore di lavoro, incluso anche il rischio biomeccanico, e che tale operazione valutativa continua e permanente deve essere effettuata in collaborazione col medico competente. E’obbligo del datore di lavoro adottare le misure organizzative necessarie e ricorre ai mezzi appropriati, in particolare attrezzature meccaniche, per evitare la necessità di una movimentazione manuale dei carichi da parte dei lavoratori. Qualora non sia possibile evitare la movimentazione manuale dei carichi ad opera dei lavoratori, il datore di lavoro adotta le misure organizzative necessarie, ricorre ai mezzi appropriati e fornisce ai lavoratori stessi i mezzi adeguati, allo scopo di ridurre il rischio che comporta la movimentazione manuale di detti carichi, assicurando ad essi un adeguato addestramento alle manovre di movimentazione con strumenti che forniscano valori certificati al fine di permetterne la formazione e successivamente un uso corretto.
Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n.81 - Testo Unico su salute e sicurezza clicca qui per vedere

Fonti:
Regione Veneto Ulss17: metodi per la valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide e sorveglianza sanitaria dei lavoratori esposti.
Bollettino ufficlale della Regione Lombardia: linee guida regionali per la prevenzione delle patologie muscolo-scheletriche connesse con movimenti e sforzi ripetuti degli arti superiori.
INAIL: le malattie del rachide da sovraccarico biomeccanico.
Regione Friuli Venezia Giulia: il rischio da movimenti ripetuti in alcune imprese del Friuli Venezia Giulia.
Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n.81: testo unico su salute e sicurezza.

Valori normativa ISO 111228


Portata e valori di forza traino e spinta provati e certificati da Istituti riconosciuti come prevede la norma ISO 111228, per la valutazione dei valori degli strumenti di carico forniti al personale dipendente che compie attività lavorative di movimentazione manuale, spinta e traino. Tutta la produzione del CediRoll è garantita dalla costruzione secondo gli standard europei UNI-EN, che  permette di garantire le certificazioni di portata ed i valori di traino e spinta a tutti i rollcontainer prodotti. Un rollcontainer costruito secondo gli standard europei dettati dalle norme UNI-EN con valori certificati di traino e spinta è uno strumento in grado di garantire la corretta formazione del personale grazie ai valori certi, fornendo un adeguata prevenzione alle patologie di sovraccarico biomeccanico del rachide, come previsto dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n.81 - Testo Unico su salute e sicurezza.

ConfigurazioneMassa
[kg]
Spinta
spunto [N]
Spinta
rotolamento [N]
Posizione
vantaggiosa
50076.649.0
Posizione
svantaggiosa
500176.6142.0
 
Popolazione femminilePopolazione maschile
Fino a 10 cicli/minuto per 2 metri di spazioFino a 10 cicli/minuto per 2 metri di spazio
Fino a 4 cicli/minuto per 8 metri di spazioFino a 4 cicli/minuto per 8 metri di spazio
Fino a 1 cicli/minuto per 15 metri di spazioFino a 2,5 cicli/minuto per 15 metri di spazio
Fino a 1 ciclo ogni 5 minuti per 30 metri di spazioFino a 1 cicli/minuto per 30 metri di spazio
Fino a 1 ciclo ogni 5 minuti per 45 metri di spazioFino a 1 cicli/minuto per 45 metri di spazio
Fino a 1 ciclo ogni 8 ore per 60 metri di spazioFino a 1 ciclo ogni 2 minuti per 60 metri di spazio

LE NOSTRE REFERENZE
  • Logo coop alleanza 3.0
  • Logo norbert dentressangle
  • Logo kuehne nagel
  • Logo carrefour
  • Logo auchan
  • Logo pam
  • Logo conad
  • Logo famila
  • Logo metro
  • Logo despar
  • Logo eleclerc
  • Logo bennet
  • Logo iper
  • Logo symply
  • Logo unes
  • Logo sigma
  • Logo sparco
  • Logo md discount
  • Logo mcarthurglen
  • Logo roma capitale
  • Logo ovs
  • Logo tigota
  • Logo brt
  • Logo milano ristorazione
  • Logo defonseca
  • Logo eurospin
  • Logo lindt
  • Logo gls
  • Logo fercam
  • Logo ecoeridania
  • Logo naturasi
  • Logo akzo nobel