Avvolgipallet: guida completa all'acquisto.

13 novembre 2023
Avvolgipallet: guida completa all'acquisto.
Avvolgipallet: guida completa all’acquisto.

Se lavorate in un magazzino, nel settore della logistica o vi occupate di trasporto di merci, saprete bene quanto sia cruciale garantire la sicurezza dei carichi durante le operazioni di movimentazione e trasporto. Ecco perché gli avvolgipallet, definiti anche fasciapallet, si rivelano uno strumento indispensabile per proteggere le merci, prevenire danni e garantire la stabilità durante il trasporto. In questo blog esploreremo le tipologie degli avvolgipallet, fornendo utili consigli per scegliere il modello più adatto in base alle vostre esigenze ed ottimizzare così l'efficienza e la sicurezza delle operazioni di movimentazione.

Gli avvolgipallet sono strumenti in grado di avvolgere carichi pallettizzati con pellicola o film estensibile stabilizzando il carico e rendendo quindi il trasporto più sicuro. Solitamente si utilizzano dispenser manuali in plastica o ferro quando si gestiscono pochi carichi al giorno (mediamente meno di 10 pallet al giorno); è invece indispensabile l’utilizzo di avvolgipallet quando si lavorano volumi maggiori.

Avvolgipallet: le caratteristiche strutturali.

Esistono diverse tipologie di avvolgipallet ed una prima suddivisione si basa sul livello di automatismo degli stessi. Esistono avvolgipallet:
  • manuali: si tratta della forma più tradizionale. La bobina di film viene posizionata sull’apposito carrello e l'operatore, girando attorno al pallet, consente l’avvolgimento del film. È la soluzione più economica, ma richiede un certo sforzo fisico da parte dell'operatore. Non è quindi indicata quando è necessario avvolgere un gran numero di carichi al giorno.
  • semiautomatici: si tratta di una macchina che avvolge automaticamente il film intorno al pallet. La bobina di film viene posizionata sull’apposito carrello, l’operatore posiziona il film sul carico e avvia (attraverso un pannello di controllo) il meccanismo di avvolgimento. La macchina fa il resto del lavoro, avvolgendo il film in modo uniforme e garantendo una maggiore stabilità del carico. È più efficiente e richiede meno sforzo fisico rispetto all'avvolgimento manuale. È quindi indicata quando è necessario avvolgere un numero medio di carichi al giorno.
  • automatici: si tratta di una macchina completamente automatizzata. Si occupa infatti di tutte le fasi dell'avvolgimento, inclusa l'applicazione del film intorno al carico, il taglio del film e la regolazione della tensione. L'avvolgipallet automatico è particolarmente adatto per operazioni di grandi dimensioni o ad alta velocità, in cui è richiesta una produttività elevata.

Avvolgipallet: guida completa all’acquisto.

Una seconda distinzione tra avvolgipallet si basa sulla loro struttura. Si possono individuare avvolgipallet:

  • a tavola rotante: dotati di una piattaforma girevole su cui viene posizionato il pallet. La piattaforma ruota durante l'avvolgimento per consentire alla pellicola estensibile di essere applicata intorno al carico. Questo tipo di avvolgipallet è generalmente più compatto rispetto a quelli semoventi e richiede meno spazio. Sono ideali per ambienti in cui lo spazio è limitato.
  • semoventi: progettati con una base a quattro ruote che consente loro di spostarsi autonomamente lungo il perimetro del pallet. Possono essere guidati manualmente o essere completamente automatici. Questo tipo di avvolgipallet è adatto per ambienti di lavoro in cui è necessaria la mobilità e la flessibilità per avvolgere i pallet in diversi punti all'interno di un magazzino o di un'area di produzione.
  • a braccio rotante: caratterizzati da un braccio che si estende sopra il pallet per applicare la pellicola estensibile. Il braccio ruota intorno al pallet durante il processo di avvolgimento. Questo tipo di avvolgipallet, rispetto alla tavola rotante, presenta il vantaggio di non prevedere una portata massima in quanto il carico viene poggiato a pavimento.

Avvolgipallet: guida completa all’acquisto.

Avvolgipallet: i carrelli porta bobina.

Nel campo degli avvolgipallet, i carrelli porta bobina rappresentano una caratteristica importante su cui basare la scelta del modello più idoneo alle proprie necessità. I carrelli possono infatti presentare diverse modalità di controllo della tensione della pellicola estensibile durante il processo di avvolgimento. Esistono carrelli porta bobina dotati di:

  • freno meccanico: la tensione della pellicola estensibile è controllata tramite un freno meccanico che offre una resistenza al rotolamento del film. Questo freno può essere regolato manualmente per aumentare o diminuire la tensione desiderata. È consigliato per basse produzioni senza necessità di pallettizzazione variabile o avvolgimenti particolari.
  • frizione elettromagnetica: la tensione della pellicola estensibile viene controllata da una frizione elettromagnetica. La frizione applica una forza regolabile per mantenere una tensione costante durante l'avvolgimento. Questo metodo offre un maggiore controllo sulla tensione rispetto al freno meccanico e può essere regolato in modo più preciso (solitamente attraverso un pannello di controllo) anche durante l’avvolgitura. È consigliato per basse produzioni, ma con esigenza di modulare la forza di tensione durante il ciclo stesso.
  • prestiro fisso: la tensione della pellicola estensibile è controllata attraverso un meccanismo di prestiro integrato nel carrello. Il meccanismo applica una forza di trazione alla pellicola prima che venga applicata sul pallet. Questo sistema consente di allungare la pellicola prima dell'applicazione, riducendo la quantità di film richiesto e offrendo un maggiore livello di stabilità e sicurezza al carico. Il prestiro fisso determina un rapporto fisso di allungamento della pellicola, ad esempio, con rapporti di prestiro del 200%, per ogni metro di film prelevato ne deposita 3 sul carico da imballare.
  • prestiro fisso con sistema di legamento e taglio automatico del film: questa tipologia di carrello rende completamente automatico il processo di avvolgimento; infatti, l’aggancio ed il taglio del film possono essere eseguiti attraverso un telecomando infrarossi. Questo sistema riduce i tempi di lavoro e aumenta il numero di pallet lavorabili, diventando così l’alleato perfetto per processi di pallettizzazione intensivi.

Avvolgipallet: i vantaggi

L’utilizzo degli avvolgipallet offre vantaggi importanti per quanto riguarda la sicurezza del carico e l’ottimizzazione delle operazioni di avvolgitura che, quando si tratta di volumi importanti, non possono essere eseguite a mano. È importante quindi considerare gli aspetti che abbiamo visto e scegliere solo strumenti professionali: affidatevi ai nostri fasciapallet e non esitate a contattarci per ulteriori consigli!